Como e le nostre tradizioni

Como è la città capofila della Textile Valley italiana, una parte di territorio storicamente concentrata alla tradizione tessile che racchiude due fantastiche città della nostra cara Italia Como e Lecco. Il settore tessile è una delle espressioni più rilevanti della Cultura del Fare e del made in Italy.

La filiera tessile del distretto ha una tradizione molto radicata ed è concepita come un immenso patrimonio di esperienza, di competenze tecniche e artistiche.

Tradizioni tramandate da generazioni e migliorate nel tempo grazie ad una forte spinta all’innovazione, garantita da centri formativi d’eccellenza e promossa dall’impegno e dalla creatività degli artigiani e delle imprese tessili.La filiera si occupa principalmente di tessuti operati, di complessa fabbricazione, tessuti che necessitano una competenza non improvvisabile; ha un ruolo fondamentale l’arte della seta, anche in riferimento al modello di produzione tradizionale, la gelsibachicoltura .

Il 70% della seta europea viene, infatti, prodotta nel distretto tessile Como che vanta 1.376 aziende (1.424 nel 2019) e 15.515 occupati.
Nelle graduatorie per incidenza del valore del settore culturale, stando a Unioncamere e Fondazione Symbola, il distretto occupa una posizione di rilievo per l’ambito del design e della stampa (riferito specificatamente alla fashion industry e all’arredamento). Como Città Creativa mette al centro la Cultura del Fare e il lavoro dell’artigiano, implementando processi di economia circolare e generando un’azione rigenerativa e inclusiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.